top of page
Image-empty-state.png

DISLIVELLO ↑:

420 m

POSTI DISPONIBILI:

45 €

ETA':

12+

Sperimentare la psicologia del benessere tra i monti

ZONA:

Passo Rolle

DIFFICOLTA:

Facile

12

DURATA:

6 h

DATA:

25/8/24

LUNGHEZZA:

11 km

COSTO:

GUIDATI DA:

Luca

Escursione immersi nelle meraviglie paesaggistiche del Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino, dove in forma semplice e colloquiale, ma scientificamente fondata, verranno affrontate e provate all'unisono tecniche empiriche volte al superamento degli stati di ansia e di stress, utili alla regolazione emotiva, con esercizi pratici, derivanti da studi sul cervello e sul sistema nervoso e sulle tecniche "evidence based".

Percorso

Il nostro percorso parte da un'area di parcheggio-picnic salendo lungo la strada del Passo Rolle (qualche chilometro dopo superato il bivio per Passo Valles). Una strada forestale ci accompagnerà inizialmente tra i boschi dei violini ai piedi delle varie cime di Colbricon (dove si trova anche il famoso bivacco Buse dell'Oro). Il sentiero montano devierà poi verso sud, salendo dolcemente in direzione del ex malga Colbricon, per poi continuare lungo la valle alpina immersa nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, fino a raggiungere il passo di Colbricon (sentiero R05). Lungo questi incontaminati sentieri avremo ben visibili sulla destra a farci compagnia le tre cime di Colbricon: Piccolo, Est e Ovest. Superato il passo, si aprirà davanti a noi la vista dei fratelli laghi di Colbricon con il fiabesco rifugio su una delle sponde. Superati i laghi, percorreremo una piccola parte di sentiero della famosa e lunga Translagorai (sempre sentiero R05) che ci condurrà in tutta tranquillità verso il parcheggio di Malga Rolle, nelle vicinanze del passo. Scenderemo brevemente lungo i prati dietro la malga per immetterci nuovamente nella foresta attraverso il sentiero del Bosco di Costoncella. Devieremo infine verso ovest lungo l'ultima traccia segnata ma non numerata, che a zig-zag, ci farà scendere di quota e raggiungere il parcheggio di arrivo nelle vicinanze del torrente Travignolo, lungo la strada del Passo Rolle (alla mattina alcune delle auto verranno lasciate qui per poi permetterci di recuperare le altre alla partenza, a pochi minuti di guida di distanza).

Logistica

  • L'incontro è previsto per le ore 08:00 al parcheggio vicino il Parco giochi di Falcade (indirizzo/posizione visibile nella mappa di fianco).

  • Dal punto di incontro, guideremo (circa 25 minuti) verso il parcheggio di arrivo del nostro percorso (up parcheggio nelle vicinanze del torrente Travignolo sulla strade del Passo Rolle) dove lasceremo alcune auto.

  • Con le auto rimaste raggiungeremo poi verso un secondo parcheggio in prossimità del punto di partenza della nostra escursione (circa 1 km di distanza).

  • L'orario di ritrovo potrà subire variazioni in base alle previsioni meteo per quel giorno. Eventuali variazioni nel programma verranno comunicate per tempo ai partecipanti.

Note

  • Questa escursione tematica è organizzata in collaborazione con Mario Ganz, psicoterapeuta junghiano e terapeuta emdr di origini Falcadine, che esercita la libera professione tra Genova e Milano. Mario si è formato in ipnosi medica e psicologia dello sport, è cofondatore del Progetto "I Figli di Eracle" e socio di A.r.p.a. - associazione per la ricerca in Psicologia Analitica..


  • Nel Corso della giornata si alterneranno le parti più tradizionali di escursione in montagna ad interventi, contenuti, esercizi condivisi da Mario, per scoprire come la psicologia del benessere abbia una collocazione naturale in un contesto come questo. Perché camminare in montagna, respirare in un bosco, fermarsi in una radura, ci riconnette con noi stessi? Per quale motivo la natura, il movimento del corpo, l'ascolto degli elementi ci riconduce ad uno stato psichico che sembra perso o lontano nel mondo di oggi? Si tratta di un atteggiamento spiritualista, vagamente new age, legato ad una forma di marketing, o c'è qualcosa di più? Esiste solamente un modo per scoprirlo, unirsi a questa escursione tematica.


  • L'escursione per avere luogo richiede la partecipazione di un minimo di 4 persone.


  • Per affrontare questa escursione occorre aver completato in precedenza percorsi di simile lunghezza e dislivello.


  • L'età di partecipazione è suggerita e indicativa, eventuali richieste particolari per età inferiori (tramite il modulo di prenotazione) motivate da adeguata precedente esperienza in montagna verranno valutate di caso in caso.


  • Si accettano prenotazioni fino alle ore 16:00 del giorno precedente l'escursione.


  • Lungo il percorso sono presenti alcuni punti di ristoro. E' comunque previsto il pranzo al sacco.


  • Il costo di partecipazione è relativo al servizio di guida in escursione con Accompagnatore di Media Montagna (nessun altro costo aggiuntivo è richiesto).


  • Il pagamento per il servizio di guida a la LAREFA può essere effettuato sul luogo il giorno dell'escursione (in contanti), oppure tramite bonifico (gli estremi IBAN verranno comunicati tramite email con la fattura relativa). In caso di maltempo (o impossibilità fisica della guida) che impedisce lo svolgersi dell'escursione, nessun costo sarà dovuto e la gita verrà riprogrammata ove possibile.


  • E' necessario un equipaggiamento e indumenti adeguati al tipo di escursione e periodo dell'anno. Sono richiesti: scarponcini da montagna, zaino sufficientemente capiente, strati anti pioggia, berretto, borraccia con acqua, crema da sole. Sono consigliati: strati vestiario più caldi, bastoncini, occhiali da sole. Le persone che si presenteranno alla partenza senza materiale richiesto saranno esclusi per motivi di sicurezza; nessun rimborso quindi sarà dovuto.


  • A seconda delle condizioni meteorologiche, l'organizzazione si riserva la facoltà di applicare forzate variazioni al percorso dell'escursione.

bottom of page